.
Annunci online

Solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato, quando l'ultimo albero sarà abbattuto, quando l'ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia
LA RESPONSABILITA' PERSONALE
post pubblicato in Diario, il 25 settembre 2009
Ognuno di noi è responsabile di tutto quello che ci accade intorno e la maggiore colpa della nostra attuale classe politica è di solleticare la "pancia" degli Italiani facendogli credere che quanto accade intorno di negativo sia sempre colpa di "qialcun altro".
Una società, come una persona, è davvero matura quando ha la capacità di assumersi le proprie responsabilità senza cercare il capro espiatorio su cui scaricarle.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. responabilita politica

permalink | inviato da fabioevangelista il 25/9/2009 alle 15:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
in difesa di Ciriaco De Mita !!!! lo so puo sembrare folle ma....
post pubblicato in Diario, il 21 febbraio 2008
Come noto, almeno a chi mi conosce, io non ho mai amato il modo Demitiano di gestire il potere, perchè non amo chi comanda e figuriamoci chi lo fa con arroganza e protervia, non sono mai stato ne Demitiano, ne nel suo partito sia prima che dopo che mai; non corro quindi il rischio di essere considerato difensore d'ufficio di De Mita, voglio però dire la mia opinione sulla sua esclusione dalle candidature del PD e faccio l'avvocato del diavolo partendo da alcune domande:
  • perchè Marini si e De Mita no?
  • perché la moglie di Fassino si e De Mita no?
  • perchè Veltroni si e De Mita no?, anche uolter mi pare abbia più di due legislature sulle spalle
  • è rinnovamento proporre a Ciriaco De Mita "non candidarti e candida tua figlia" ?
  • è rinnovamento nominare (perché non si può dire eleggere) in parlamento una miriade di "figli di" eccellenti (anche Crozza ha preseo per il culo uolter sulla questione)?

il problema non è ne di metodo ne di merito bensì, come tutta la politica al giorno d’oggi, solo di immagine, ossia uolter vuole semplicemente sganciarsi dalla monnezza Campana come si è sganciato dal governo Prodi (non candidato come il vampiro Visco).

Vuole cioè che coloro che nel resto d’Italia "sporcano" l’immagine del "nuovo" PD, ossia Bassolino e De Mita, visti come responsabili della peggiore emergenza sanitaria e direi etica della nazione la cronicità rifiuti (dire emergenza è ridicolo ed etimologicamente sbagliato), siano fuori (De Mita) o ai margini (Bassolino) dello stesso PD che li ha messi li.

In questa maniera uolter perde qualcosa in Campania ma ne guadagna in immagine nel resto della nazione e questo alla faccia del rinnovamento che non c’entra un beep e del metodo che come vi ho dimostrato non è stato seguito per molti altri.

saluti

quando.....
post pubblicato in Diario, il 20 febbraio 2008
Quando si comincerà, se mai si comincerà, a parlare sul serio dei problemi che stanno a cuore alla gente normale?

Quando lorsignori passeranno dalle c..te a parlare del tema del lavoro precario e non flessibile, del sostegno alle famiglie monoreddito (quando si parla di famiglia si dovrebbe pensare a questo altro che dico e c.te varie), della sicurezza (sul serio non dicendo noi difendiamo i cittadini dai criminali e poi votiamo l’indulto), dell’inquinamento ambientale (esempio a caso l’emergenza immondizia !!!).

Quando dalle baggianate sui raggruppamenti, sui leader nuovi o vecchi, sui "Valori di riferimento" e su chi e’ il vero centro si passa alla realtà che interessa la gente ?

oppure lo scopo è demotivare e allontanare ancor più (non so se è possibile) la gente dalla politica.

Basso Impero
post pubblicato in Diario, il 24 gennaio 2008
Non so se siamo alla fine ma a me l’atmosfera che regna oggi ricorda il basso Impero Romano si discute del nulla piccoli reucci cercano a qualunque costo di difendere i loro vassallaggi, oggi in tv ho sentito il segretario di uno dei partiti con maggiori responsabilità di governo attaccare frontalmente il governo di cui faceva e fa parte, si parla male con una spudoratezza disarmante di ciò che sinora si è contribuito a realizzare.

il problema fondamentale di questo paese da quattro soldi che stiamo diventando è che da noi non si guarda più a chi profuma meglio ma a chi puzza di più!

chi è più immorale Berlusconi che si vuole comprare i senatori promettendogli la gnocca (scusate la volgarità ma quanno ce vo ce vo) o Prodi che se li vuole comprare con il potere? fate voi, la questione non mi appassiona per nulla, mi porta solo un profondo disgusto e pessimismo verso la ns. attuale situazione.

Negli USA si sceglie tra Obama e la Clinton da un lato e Giuliani o Mc Cain dall’altro (sigh), qua si discute della riforma elettorale a doppio, triplo, quintuplo turno, mentre gli imprenditori che non rubano e possono scappano all'estero (Londra, Vienna o Parigi mica le Cayman) impoverendo il paese.
tra qualche anno pagheremo il conto di tutto questo con gli interessi!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. impero governo politica

permalink | inviato da fabioevangelista il 24/1/2008 alle 15:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        aprile
il mio profilo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca