.
Annunci online

Solo quando l'ultimo fiume sarà prosciugato, quando l'ultimo albero sarà abbattuto, quando l'ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirete che il denaro non si mangia
relazione al bilancio 2012
post pubblicato in Diario, il 30 giugno 2012

Signore consigliere, signori consiglieri, ritengo inutilesottolineare la gravità del momento economico e sociale in cui ci troviamo apresentare questo documento di programmazione; un momento di crisi quale noncredo vi sia traccia dal dopoguerra ad oggi e quindi mai come in questo momentoè necessario sviluppare un impegno amministrativo che sappia coniugare ilrigore di bilancio con una seria e ponderata programmazione amministrativa.

Parto da una considerazione che purtroppo ogni anno citroviamo a fare, ossia cambiano i governi, di destra di sinistra, di centro edora anche tecnici, ma purtroppo l’atteggiamento nei confronti degli enti localiresta sempre lo stesso, tagliare, tagliare e poi ancora tagliare, il tuttosenza alcuna ipotesi programmatoria e quel che è peggio senza alcuna chiarezzanormativa, dove almeno quella dai “Professoroni universitari Tecnici” ce lasaremmo aspettata; non è un caso che per il secondo anno consecutivo citroviamo a presentare il bilancio di previsione utilizzando tutto il tempo anostra disposizione, le normative mutano quotidianamente e ancora oggi nontutto è chiaro neanche a livello centrale e questa badate bene non èl’elucubrazione di un modesto assessore di provincia ma quanto mi è statorappresentato neanche 5 giorni orsono in un dialogo da un Direttore Centraledel Ministero dell’Interno.

I dati con i quali ci siamo trovati a lavorare sul versantedell’entrata sono quest’anno davvero drammatici, tagli dei trasferimentidall’entità inusitata, che hanno visto il Comune di Mercogliano assolutamenteed ingiustificatamente penalizzato nei confronti di altri enti comunali deiquali non faccio nomi per non alimentare una guerra tra poveri che non fa benea nessuno e a questo dato si accompagna, sempre sul versante delle entrate, undato IMU che ci penalizza ulteriormente rispetto al dato ICI dello scorso anno,stante la compartecipazione dello stato a tutto ciò che non è prima casa.

Permettetemi a riguardo un passaggio su questa nuova impostadel governo che io ho definito Imposta Mungitura, ebbene a parte le battute,questa imposta rappresenta il massimo di quello che io definisco “il giocodelle tre carte”, il governo dei “tecnici” introduce una nuova impostacomunale, a seguito di questa riduce i trasferimenti in maniera nettamentesuperiore rispetto al maggior gettito che andremo ad ottenere dall’IMU primacasa rispetto al dato dello scorso anno, e poi dopo avere aumentato al 160% laponderazione della rendita catastale (già aumentata del 5%) fa a metà con ilcomune sul dato seconda casa, impedendo peraltro qualunque manovra al ribassostante la sua compartecipazione alle aliquote prestabilite; ancora di più viannuncio che il Comune di Mercogliano, con sommo gaudio della Lega, è uno dei300 comuni che ha ormai realizzato nel concreto il federalismo fiscale, anzi èdatore allo stato centrale di 20.000 euro, in quanto i trasferimenti erarialisi attestano ad 960.000 euro mentre la quota che il governo si prende sull’IMUè di 980.000 euro, per assurdo saremo contenti se il prossimo anno cessasseroper sempre i trasferimenti erariali e si concedesse ai comuni un verofederalismo, visto che quest’anno abbiamo avuto la manovra più centralistadell’ultimo decennio.

Non vi nego che in questo quadro dove i tagli ammontanocomplessivamente a circa 1.000.000 di euro ed il quadro normativo cambia giornoper giorno, riuscire a predisporre un bilancio di previsione è stata l’impresapiù difficile di questi ormai 7 anni di amministrazione; il documentoprogrammatorio esce da questo semestre di duro lavoro di continuo confronto congli uffici e con gli assessorati e con il fine di produrre un previsionale chepossa coniugare per quanto possibile, rigore e servizi; questo perché è proprionei  momenti di maggiore crisi, comequello attuale che i cittadini chiedo servizi ed assistenza all’ente comuneche, non finirò mai di dirlo, rimane l’unico vero interlocutore del cittadinoin quanto ente di prossimità.

Accanto alle problematiche di cui sopra sul versante delleentrate, ci siamo trovati sul versante delle uscite, l’imprevistodell’emergenza neve, che ora con questi caldi appare lontana anni luce, ma cheinvece è gravata su questo ente solo tre mesi orsono; come al solito di tuttoquanto promesso non si è visto un solo euro ed i comuni sono stati lasciatisoli ad affrontare oltre ai problemi contingenti anche le conseguenzefinanziarie di tale emergenza; l’impegno dell’amministrazione, e qui credo siainutile sottolineare l’impegno profuso dal Sindaco in quei giorni e delpersonale del comune, ha consentito di gestire l’emergenza da buon padre difamiglia limitando la spesa complessivamente a 70.000 euro a fronte delle spesedei comuni contermini assolutamente più alte; a tale voce di uscite non abbiamoprevisto alcuna contropartita in entrata, questo me lo consentirete per laassoluta mancanza di fiducia nei confronti delle istituzioni sovra comunali.

Conseguenza di questa serie di situazioni è che ci è statoimposto di effettuare delle scelte nette anche se amare di politica fiscale,abbiamo dovuto scegliere, stante la assoluta incapienza del maggiore gettitoIMU ad aliquote base rispetto ai già contingentati trasferimenti e ristorni ICIdello scorso anno, abbiamo dovuto scegliere dicevo se tassare il reddito o ilpatrimonio ed abbiamo ritenuto che in questa congiuntura macroeconomica fossepreferibile la seconda opzione; certo non fa felice nessuno e men che menol’assessore ai tributi prevedere stabilire delle aliquote IMU maggiori diquelle base, ma vi assicuro che altra strada non c’era, tutto il tagliabile èstato tagliato e questo dato è confermato dal fatto che tutti i comuni di unacerta dimensione, pur avendo molti di essi trasferimenti erariali e aliquotedell’addizionale Irpef considerevolmente più alte, hanno dovuto procedere inquesta direzione.

Continueremo l’azione di valorizzazione del patrimonioimmobiliare andando ad alienare i beni non funzionali alla attivitàamministrativa che inoltre drenano risorse per la manutenzione, mentretenderemo sempre più a portare a reddito le infrastrutture strategiche delterritorio. A maggior ragione si dimostra oculata e lungimirante la scelta diavviare un serio programma di lotta all' evasione, é ancora più amaro esserechiamati a sostenere dei sacrifici quando altri non pagano quanto dovuto; dovremmoinoltre finalmente portare a complimento l'avvio dei tagli boschivi che oltre aproteggere la montagna ci garantiranno delle importanti entrate, infine dellebuone entrate ai attendono da un ulteriore messa a reddito dei parcheggi; tuttoquello che era possibile fare è stato

Gli assi portanti del bilancio 2012 sul versante delle uscitesono come al solito il sociale, la scuola e la vocazione turistica, senzamancare di prevedere, entro i limiti del possibile, la manutenzione delleinfrastrutture pubbliche, accanto a questi elementi.

Resta forte nel nostro bilancio come detto l’attenzione peril sociale, le fasce deboli della popolazione, peraltro in costante e continuoaumento, sono quelle storicamente al centro dell’agenda politica della nostraamministrazione, preservare la dignità di chi è rimasto indietro è da sempre ilprincipale obbiettivo che ci proponiamo; tutto questo sarà sviluppato pur inassenza di una politica nazionale e regionale di sostegno alle politichesociali, infatti è oramai azzerato il fondo regionale per le politiche socialiche quest’anno verranno integralmente finanziate dal bilancio comunale.

Alla stessa stregua l’offerta turistica sul territorioavverrà esclusivamente con fondi comunali e grazie alla straordinariacollaborazione delle associazioni e dei comitati festa; abbiamo deciso inmaniera chiara di abbandonare i finanziamenti regionali, dove pur essendo ognianno il Comune di Mercogliano individuato ai primissimi posti per l’offertaturistica, vedevamo solo decreti e solo anni dopo i fondi; questo non è piùammissibile, abbiamo quindi anche quest’anno ulteriormente contingentato laspesa per l’estate a Mercogliano riducendo i fondi a soli 30.000 euro.

Le scuole e le infrastrutture saranno oggetto di prepicuiinterventi anche se in questi casi cercheremo oltre ad attingere ai fondicomunali, di reperire risorse anche seguendo altre strade.

Concludo ringraziando tutti voi per avermi voluto ascoltare,il Sindaco, con la sua tenace e quotidiana pressione che mi ha messo per raggiungereobbiettivi che all’inizio sembravano lontani, i dirigenti e i colleghiamministratori per gli spunti, i suggerimenti e soprattutto per il grande sensodi responsabilità dimostrato nel sapere accogliere con buonsenso i tagliimposti, nonché per aver collaborato a cercare e trovare soluzioni; ma inultimo mi sia consentito un ringraziamento particolare al dott. Di Gaeta, chequotidianamente mi ha supportato e sopportato, anche quando lo chiamavo alledieci di sera per cercare insieme la soluzione ad un problema, anche se glirompevo le scatole la domenica pomeriggio, ho visto in lui in questo periodouna dedizione ed una passione davvero encomiabili non guardando mai nel’orologio ne se il giorno fosse festivo o lavorativo ed infine ultima ma certamentenon ultima la Dott.ssa Gemma Festa che è ormai per me e per tuttal’amministrazione punto di riferimento tecnico, morale ed etico, la suadedizione e la sua instancabile disponibilità sono state sprone e modello pertanti; anche nei momenti in cui le difficoltà sembravano prevalere il poterciguardare in faccia e confrontarci sui vari temi animati solo dalla volontà difare il bene di questa comunità è stato patrimonio di insostituibile valore.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mercogliano bilancio 2012 imu

permalink | inviato da fabioevangelista il 30/6/2012 alle 9:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
350 volte GRAZIE
post pubblicato in Diario, il 7 aprile 2010
 Semplicemente
 Grazie a tutti !!!
LA RESPONSABILITA' PERSONALE
post pubblicato in Diario, il 25 settembre 2009
Ognuno di noi è responsabile di tutto quello che ci accade intorno e la maggiore colpa della nostra attuale classe politica è di solleticare la "pancia" degli Italiani facendogli credere che quanto accade intorno di negativo sia sempre colpa di "qialcun altro".
Una società, come una persona, è davvero matura quando ha la capacità di assumersi le proprie responsabilità senza cercare il capro espiatorio su cui scaricarle.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. responabilita politica

permalink | inviato da fabioevangelista il 25/9/2009 alle 15:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
ribadisco, Il Migliore
post pubblicato in Diario, il 18 marzo 2009
articolo di Giulio Tremonti che come al solito condivido appieno
http://www.corriere.it/economia/09_marzo_17/tremonti_panebianco_mercato_sociale_87c3dd5e-12bd-11de-8994-00144f02aabc.shtml
 
nei denti ai "mercatisti" da un tanto al chilo che parlano per slogan senza conoscere un c.zzo di economia e finanza.
Come mi picerebbe vivere in una nazione seria, dove gli economisti parlano di economia, i medici di medicina, gli scenziati di ricerca e non un paese di lobotomizzati che parla per slogan.....
l'infedele.....sinistra
post pubblicato in Diario, il 10 marzo 2009
 

Dopo avere ascoltato ieri su La7 L’infedele, condotto da Gad Lerner, ho capito perché la sinistra non vincerà mai in Italia a meno che Berlusconi non faccia qualche cazz.ta.

Di fronte ad una platea di operai mandati a casa dalla Indesit, che spostava gli stabilimenti in Polonia (badate bene non chiudeva per difficoltà, semplicemente delocalizzava gli investimenti per maggiore convenienza della manodopera polacca), Gad Lerner si opponeva al rappresentante della Lega che teorizzava la non concessione degli aiuti a chi spostava la produzione all’estero (applauditissimo dagli operai), affermando la necessità di una solidarietà globale per cui quasi quasi gli operai della Indesit si sarebbero dovuti vergognare per le proteste e sarebbero dovuti essere contenti in quanto loro avrebbero avuto almeno la cassa integrazione (???!!!).

Questi davvero non hanno capito un c.zzo delle dinamiche sociali italiane odierne, stanno talmente nella bambagia e con il culo al caldo da volare talmente alto che nessuno riesce a vederli.

Vorrei spiegare al sig. Gad Lerner che queste alte teorizzazioni si fanno meglio e si capiscono meglio con la pancia piena e senza l’assillo del mutuo da pagare, nonché con un contratto, come il suo, ad almeno cinque zeri; mi sarebbe venuta voglia di chiedergli se avrebbe mantenuto la stessa posizione qualora avessero chiuso La7 per delocalizzarla in Romania sbattendolo fuori con un calcio nel culo ….(ah già lui avrebbe risolto tutto rivolgendosi agli amici Piddini, gli operai invece……c.zzi loro).

armi di distrazione di massa
post pubblicato in Diario, il 9 febbraio 2009
 

Ho già più volte espresso il mio favore per leggi che consentano l’autodeterminazione delle persone in merito alle scelte fondamentali relative al termine della vita; che si chiamo testamento biologico o eutanasia poco importa, se una persona, in una situazione di malattia irreversibile, ritiene di non volere più sopportare il dolore cui è sottoposta deve essere libera di poterlo fare, i casi di Piergiorgio Welby e Luca Coscioni sono assolutamente paradigmatici; ma il caso Englaro è tutta un’altra cosa, la ragazza non ha espresso chiaramente ed esplicitamente la propria scelta e quindi non vorrei mai una legge che consenta ad altri (anche ad un padre o ad una madre) di decidere per la vita di una persona.

Detto questo, penso che anche questa sia una delle “armi di distrazione di massa” (segue nell’ordine a Crocifisso nelle aule, Cogne, Pacs, Garlasco, Perugia e altro che ora non ricordo) che vengono messe in campo per distrarre le persone dagli enormi problemi economici e sociali di questa nostra malandata Itaglia.

Un Parlamento serio non affronta i problemi sull’onda delle emotività, anticipa le dinamiche sociali e le disciplina.

invitiamoli + spesso
post pubblicato in Diario, il 2 febbraio 2009
se questo è il risultato http://www.irpinianews.it/Attualita/news/?news=42196, invitiamoli + spesso, visto che quella vergogna era li da non so quanto tempo! 
ipse dixit
post pubblicato in Diario, il 27 gennaio 2009
Il ministro degli interni: 
"Non esiste oggi in Italia un'emergenza sicurezza, né un'emergenza criminalità organizzata, ma esiste solo un'emergenza immigrazione clandestina"
MITO

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mito

permalink | inviato da fabioevangelista il 27/1/2009 alle 12:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Buon Anno !
post pubblicato in Diario, il 31 dicembre 2008
Auguri a tutti gli amici di un felice 2009.



permalink | inviato da fabioevangelista il 31/12/2008 alle 9:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
ai miei amici
post pubblicato in Diario, il 25 dicembre 2008

a tutti gli amici, a quelli vicini, che vedo ogni giorno o quasi e a quelli lontani, che vedo poche volte l'anno ma che mi sono sempre nel cuore, a quelli contenti, che gli vada sempre così e a quelli con le ruote un po a terra, ricordatevi che non può piovere per sempre, a quelli di destra e a quelli di sinistra, a quelli realisti e a quelli qualunquisti:
 a tutti voi auguro un BUON NATALE con la consapevolezza che solo Ns. Signore Gesù Cristo è l'ancora nella bufera ed il sole nelle belle giornate.
AUGURI A TUTTI




permalink | inviato da fabioevangelista il 25/12/2008 alle 17:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
ciao Flà !
post pubblicato in Diario, il 1 dicembre 2008
 

Sapete che in questo blog non scrivo mai nulla delle questioni riguardanti la vita amministrativa di Mercogliano, ma oggi faccio un’eccezione perché debbo salutare chi è stato ed è la spina dorsale della nostra amministrazione; Flaviano Di Grezia si è dimesso e con lui non perdiamo solo colui che reputo uno tra i migliori amministratori di questa provincia, ma anche un punto di riferimento per ognuno di noi, uno che non esitava a restare al Comune fino alle 8 di sera, spegnendo quotidianamente la luce (la sua finestra accesa nel comune spento è un classico di piazza Municipio).

Flaviano ha fatto una giusta scelta per la propria famiglia ed io non posso che condividerla (l’ho consigliato anch’io in questo senso), ma questo non toglie il dispiacere di non poter contare su di lui nelle Giunte e nei Consigli Comunali; sono convinto che continuerà a supportarci nella azione amministrativa ed a mandarci a fare in c. ogni qualvolta gli rompiamo le scatole, ecco questo mi mancherebbe veramente, se non rimanesse cioè quel finto burbero dal grande cuore che in questi tre anni e mezzo ho imparato a conoscere.

So che non leggerà mai queste righe, perché troppo impegnato a trovare qualche fondo POR, Fas, Pit, riutilizzo o qualche altra delle sue diavolerie per l’informatizzazione ma io lo saluto con grande grande affetto:

ciao Flà.

aboliamo le elezioni !!!
post pubblicato in Diario, il 28 ottobre 2008
Premetto che, come ben sa chi mi legge su questo piccolo blog mi sento lontano anni luce dal sistema partitico attuale, che lo reputo assolutamente antidemocratico e funzionale al mero perseguimento dell’interesse di poteri oligarchici; ma questa sera ho sentito delle parole che mi hanno sinceramente indignato.

Non è democraticamente ammissibile che si vada a dire in pubblico che le preferenze vanno eliminate dalla legge elettorale in quanto al Parlamento Europeo deve andare una “squadra di professionisti” composta da “gente altamente qualificata'' !

Scusate, ma si sta praticamente dicendo che i cittadini non sono in grado di decidere chi debbano essere i loro rappresentanti e che qualcun altro, al posto nostro, deve decidere quali sono le persone meritevoli di ciò.

In base a questa tesi le preferenze alimenterebbero soltanto clientele, aumentando i costi della politica e magari non avrebbero consentito la elezione di talune delle eccelse menti oggi in Parlamento (dramma tra i drammi visto l'altissimo livello del nostro personale parlamentare).

Mi permetto di suggerire una strada ancora migliore, aboliamo proprio le elezioni (costose e clientelari anch’esse), si decida a priori anche il partito (unico) e finiamola li.

Il Migliore
post pubblicato in Diario, il 9 ottobre 2008
Confermo che il miglior Ministro del governo Berlusconi rimane assolutamente e di gran lunga, Giulio Tremonti e non solo per questo:
http://www.localport.it/eventi/notizie/notizie_espansaN.asp?N=37186,
ma anche e soprattutto per la sua lungimiranza politica ed economica, che lo aveva portato, prima di tutti gli altri, a criticare la moda "globalista" ed "ultramercatista" che sembrava avere contagiato tutti.
Ecco una delle poche figure che mi rende orgoglioso di essere Italiano, un uomo che per mantenere le proprie convinzioni ha rinunciato, nel precedente governo Berlusconi, al posto di Ministro; a premiarlo ci ha pensato la storia.
Alitaglia
post pubblicato in Diario, il 22 settembre 2008
Se fossimo un paese serio, alitaglia dovrebbe fallire e gli amministratori di nomina politica con buonuscita milionaria (in euro) dovrebbero essere chiamti a rispondere personalmente ed economicamente del loro lavoro (per modo di dire).
Prendiamo esmpio dalle cose buone dgli USA, Lehman Brother seconda banca statunitense, dopo un, dico un, tentativo di salvataggio (privato e non pubblico) è stata lasciata fallire senza problemi, immaginatevi di converso se la stessa cosa fosse accaduta in itaglia con Sanpaolo Intesa (2° gruppo itagliano).
se vogliamo il mercato, il mercato si basa sulla efficienza, chi non è efficiente viene espulso altrimenti inquina il sistema.
ma tanto siamo in Itaglia, va in onda la telenovela e noi saremo chiamati a pagare i debiti della Bad Company, mentre Colaninno & co. si fotteranno la ciccia.

p.s. tutti a stracciarsi le vesti per i 20.000 posti di lavoro di Alitaglia, ma qualcuno se le straccia per le decine e decine di migliaia di dipendenti delle aziende piccole che chiudono giornalmente e che invece potrebbero essere seriamente aiutate con i soldi in questione?
Meditate gente meditate..




permalink | inviato da fabioevangelista il 22/9/2008 alle 13:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa
incontro di bloggher
post pubblicato in Diario, il 18 settembre 2008
L'idea di gaetano Amato di fare una riunione di bloggher per dare visibilità mediatica al fenomeno mi pare alquanto interessante, la prima mossa la faccio io offrendo la disponibilità del Comune di Mercogliano ad ospitarci, il secondo passo è che ognuno di coloro che legge e che scrive dia la propria disponibilità a partecipare, quindi il terzo step è trovare una data che vada bene alla maggior parte dei  partecipanti.
L'invito è a superare lo sterile individualismo merdionale che tanto spesso ci danneggia, smettiamola di parlarci addosso (cosa che fa bene alle coscienze ma è poco produttiva) e cerchiamo di produrre qualche iniziativa maggiormente concreta.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. incontro blog formicoso amato arminio

permalink | inviato da fabioevangelista il 18/9/2008 alle 18:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Sfoglia aprile       
il mio profilo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca